Cerca nel blog

Choose your language:

domenica 23 marzo 2014

X° Lezione sulle prove dell'esistenza di Dio ( Hegel)





Dopo avere girato a lungo intorno al concetto di Dio, dopo aver delineato le prove dell'esistenza di Dio nella loro generalità, a questo punto si può passare alle prove stesse, in particolare, quello di cui ci si renderà conto è che si parlerà prevalentemente della prova cosmologica, non solo in questa lezione, ma anche in tutto quello che segue. Si parte in questa prova dal finito, quindi dall'accidentale come tale e si cerca di arrivare con mediazione all'infinito e quindi a quella che sarà detta necessità. Però appunto questa prova si può presentare in varie forme, a seconda del punto di partenza, per esempio si può partire dalla perfezione, l'esistenza, la causa e così via. Ci sono diverse determinazioni di Dio, esso è detto infinito, sommamente perfetto, totalità, questi alla fine lo si vede nella prova sono come dei punti di arrivo. Credo sia il caso delle cinque vie di Tommaso D'Aquino, la dove si può partire dall'essere finito, da quindi la sua singola esistenza, per poi comprendere che essa non è da sé, quindi deve dipendere da altro, fino ad arrivare ad una esistenza necessaria ( tanto per chiarire Tommaso diceva che Dio era esistenza pura ), oppure si può partire da una causa, che sarà effetto di un'altra causa e così via , cogliendo la contingenza delle cose nel mondo capirò la necessità di una causa prima. Ci sono insomma vari modi di presentare la cosa, si può in effetti partire dalla causa e arrivare alla determinazione di Dio come causa finale, oppure partire dall'esistenza e arrivare alla determinazione di Dio come esistenza pura oppure ancora partire dalle singole perfezioni. In generale al di là dei singoli volti che può avere la prova cosmologica essa è in primo luogo una connessione di accidentale con il necessario, come passaggio da finito e infinito. In realtà appunto la sensazione è che la necessità si dia non tanto come primo della serie del finito, ma forse può come un ordine stesso.

Bibliografia:

Hegel, G., W., Vorlesungen über die Beweise vom Daseyn Gottes, 1829. Trad. Tassi, Adriano, Lezioni sulle prove dell'esistenza di Dio, Morcelliana, Brescia, 2009. 

altri post correlati:



Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.